• Moderno geroglifico, opera partecipante al concorso al ArtBox di Zurigo 2019

    Tiratura a 10 copie numerate e autografate. Certificazione autenticità con bollini olografici e timbri
  • Appartenente ad una serie di soggetti tutti ispirati al pianeta. Liberamente interpretabili, caratterizzati sempre da oscurità, introspezione, mutamento. La creatività, il rinnovamento, la crisi ed il mutamento. Le implosioni.

  • Appartenente alle lastre chiare. E’ la cristallizzazione di un pensiero lontano legato alla Spagna. Il sole abbagliante, la luminosità dei colori stemperati nel bagliore del primo pomeriggio di inizio estate. Profumo di pomodoro essiccato al sole e spezie.

  • Forme forti come le rocce si fondono alle forme delicate che riescono a sovrastare queste ultime. Il crudo, freddo, duro e tagliente è costretto a cedere alla fine alla bellezza, alla leggerezza dei toni gentili e rassicuranti. La bellezza vince sulla tristezza.

  • Saint Tropez sur la plage è un soggetto chiaramente ispirato alle luminose estati della Costa Azzurra negli anni '70. Figure stilizzate di bagnanti intente a godersi la dolce vita al sole, elementi che vengono quasi messi in secondo piano dal cielo maestoso e brillante, effetto di movimento caratterizzato da nuvole e vento, dal sole e dal mare turchese.
  • Glienicke Bridge è il ponte di Berlino che ha ispirato alcuni film di successo, cosi' come ha fatto con l'autore. Il cuore rosso che affiora dall'intersezione delle travi rappresenta l'intrecciarsi di tanti destini.
  • Una nota di autunno per questo acquerello che è stato intitolato "Alexander" dedicato al luogo nel quale Trasposismi verrà ospitato a Novembre. I colori che tendono all'oro ne esaltano lo sfarzo, la ricchezza, senza perdere la plasticità che invece i toni verdi e blu gli conferiscono.
  • The 21 Space indaga la relazione tra spazi vicini. Un oggetto in movimento che muta la propria forma, che sembra uscire fuori dalla stessa cornice. Ricorda vagamente ambientazioni pop anni 70 con colori acidati e saturi, delle bandiere a scacchi delle corse d'auto di Le Mans, della velocità e delle auto dai colori sgargianti. Estremamente moderno, ma di sapore retrò, si adatta in modo fluido alla maggior parte di ambienti.
  • The Second Object è un'oggetto virtuale, sembra essere un reperto restituito dalle profondità marine. Ricorda vagamente lo scafandro di un palombaro.
  • The Mechanical Rooster appartiene alla medesima serie di The Second Object. Racconta un'immagine virtuale, ricorda molto i galletti segnatempo che negli anni '50 venivano usati sui tetti dei fienili delle fattorie americane, per avvertire prontamente gli agricoltori dei repentini cambi di direzione del vento, che nelle vaste praterie potevano presagire l'arrivo di un temporale o di un ciclone. Il cielo azzurro è in contrasto con il metallo, la ruggine i bulloni. Il "galletto metafisico" stilizzato sembra appartenere ad un tempo ignoto sospeso trà gli anni '50 ed il futuribile.  
  • Square#400 è un esercizio di stile dedicato al Pop anni '70. I colori sono volutamente desaturati ed acidati come per un processo di invecchiamento. E' il padre di Abstract#401 e Abstract#402 verticali che ne sono una variazione in chiave di dittico.  
  • Square#400 Dark Fluid appartiene ad una variante di Square #400. Nato per arredare ambienti con caratteristiche più notturne e rilassanti. Possiede caratteristiche uniche frutto di un lunghissimo processo di rimanipolazione e modellazione di 12 immagini sospese una sull'altra per creare profondità e levigatezza.